3 imperdibili passeggiate a Torino

Negozi, musei, ma anche natura. Tra edifici di importanza storica, palazzi seicenteschi in stile barocco, monumenti conosciuti in tutto il mondo, le luci dei negozi e gli alberi e i prati dei suoi parchi e giardini, la città di Torino offre agli amanti delle passeggiate molte possibilità per sgranchirsi le gambe e respirare un po’ d’aria.

Che siano quattro passi per digerire dopo aver gustato le prelibatezze della cucina piemontese in un ristorante tipico, fare shopping, un po’ di sano trekking urbano o una romantica passeggiata, vi segnaliamo 5 passeggiate per scoprire e riscoprire le bellezze della città di Torino, passo dopo passo. Cominciamo.

Un po’ di salita non guasta

Se vi piace camminare con un po’ di salita, a Torino la troverete soprattutto in direzione della collina che sorge ad est del Po, sulla quale si trova Villa della Regina. È questa la destinazione che abbiamo pensato per questo itinerario dal carattere spiccatamente paesaggistico, che vi permetterà di coprire più o meno un dislivello di 100 metri nel corso di circa un’ora di cammino. Partiamo da Piazza Castello e percorriamo via Po, prendendo a salire verso destra dopo aver attraversato il fiume. Saliamo fino alla Chiesa della Madonna della montagna dei Cappuccini, nei pressi della quale ha sede il Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi”, e approfittiamo per una bella pausa da impegnare con qualche foto e magari uno spuntino e/o qualcosa di caldo, secondo i gusti e la stagione. Senza lasciare che i muscoli si freddino, ripartiamo decisi, salendo in direzione opposta alla città fino a raggiungere il Parco di Villa Genero, che fa da cornice a Villa della Regina. Approfittiamone per una visita all’interno, oppure riscendiamo subito verso la città.

Immersi nella natura lungo il Po

Il Po è da sempre una delle risorse più importanti di Torino. Perché non accompagnarlo durante un piccolo tratto del suo corso, con una bella passeggiata che ci permette di guardarlo con gli occhi della città stessa? Partiamo da Piazza Vittorio Veneto, e da lì puntiamo dritti verso la dirimpettaia Chiesa Gran Madre di Dio, senza tuttavia attraversare Ponte Vittorio Emanuele I. Prendiamo invece a destra e cominciamo a camminare a fianco del fiume, come fossimo vecchi amici. Passiamo davanti ai murazzi e intanto godiamoci le alture della Chiesa della Madonna del Monte dei Cappuccini e della Villa della Regina, che sorvegliano i nostri passi. Arriviamo davanti al Parco del Valentino ed addentriamoci nell’atmosfera magica dei suoi alberi, scattiamo qualche suggestiva foto al Castello del Valentino e incrociamo le dita nella speranza di riuscire a scovare qualche scoiattolo.

È il momento di abbandonare il lungo-fiume alla volta della Palazzina delle Belle Arti, ma torniamo subito a costeggiare il Po all’altezza della Rocca e del Borgo Medievale, fino alla Fontana dei 12 mesi. Il nostro giro si conclude con la fine del parco, quando piegando verso l’interno e tornando un po’ indietro ci ritroviamo a Torino Esposizioni. Il giro completo non dovrebbe portarvi via più di un’ora effettiva di camminata, ma vi consigliamo di lasciarvene libere almeno due per prendervela comoda e soffermarvi di volta in volta a godere le bellezze che incontrerete lungo il cammino.

A spasso tra i palazzi storici del centro

Torino è ricca di splendidi palazzi seicenteschi, sorti in diverse zone del centro della città durante l’ascesa al potere della famiglia dei Savoia. Perché non approfittare allora di una passeggiata per toccare tutti i principali edifici con lo stesso itinerario? Questo giro inizia da Piazza Castello, facendo il giro di Palazzo Madama prima di dirigersi a nord verso il Palazzo Reale, passando davanti la chiesa di San Lorenzo, che vi consigliamo di vedere anche all’interno. Da lì prendiamo verso sinistra, passando davanti a Palazzo Chiablese e raggiungiamo la vicina cattedrale di San Giovanni Battista, ossia il Duomo della città di Torino. E ora concediamoci una pausa all’interno dei Giardini Reali, dove possiamo ammirare la Fontana dei Lanfranchi e il Bastion Verde. Si tratta di una passeggiata breve, ideale per chi ha poco tempo ma vuole farlo fruttare al meglio tra le architetture barocche di edifici di importanza storica assoluta. Se invece voleste visitare l’interno di ognuno di questi, comprese le esposizioni temporanee che potrebbero avere luogo al momento della vostra visita, potrebbe non bastarvi nemmeno una giornata intera.